Fuori è buio... e gli umani, dove sono?!?

Fotografare in assenza di umani per evidenziare i segni, o meglio le ferite lasciate dalla civiltà, figli dell’abbandono... complice il tempo che tradisce se stesso raccontandosi.

...Per la massa i luoghi abbandonati sono rifiuti della società, alla stregua forse dei barboni che affollano sempre di più le nostre strade, vittime purtroppo dell’indifferenza più totale, o peggio del rifiuto...

...Lo scopo del nostro reportage è di interpretare questi spazi, queste atmosfere, le emozioni che ci trasmettono penetrando di notte... con il buio più assoluto ed il silenzio più tetro, rotto solo di tanto in tanto da qualche rumore di cedimenti spesso di indefinibile provenienza... Nascono le nostre coreografie ispirate dalle emozioni del momento o dalle impressioni avute in precedenti visite...

La realtà viene distorta, reinterpretata, riadattata ad uno scorrere del tempo che non ha più nulla a che spartire con quello cadenzato della regolare civiltà moderna...

Michele Posocco & Sana